logo


Home Attività Speleo Carsica SPECUS – CSAD – USC vuol dire qualità!
SPECUS – CSAD – USC vuol dire qualità! Stampa E-mail
Scritto da Tutanpaolo   
Martedì 03 Marzo 2009 13:48

Anche questo weekend le talpe sono tornate alla riscossa! Possiamo dire che c’è stata un’evoluzione della specie…state a sentire (o meglio a leggere).

 

28-02 e 01-03-2009

 

Stavolta abbiamo avuto il piacere di avere tra noi due amici dorgalesi d’eccezione: Gianfranco the Moddizzosu’s King e Luciano the Golden Digger. E non solo, in rappresentanza degli amici dell’USC, era con noi anche the Big Sergio.

Armati fino ai denti abbiamo percorso nuovamente la via crucis per arrivare sino alla neo grotta-tana. Ai soliti improperi in perfetto idioma locale, dovuti al faticoso avvicinamento, si sono aggiunti i frastimmi in cinese di Flavia che ha preso atto per la prima volta dei risvolti ginnici della speleologia.

Arrivati a destinazione il gruppo ha allestito il campo in vista di una lunga giornata di lavoro.

Dopo alcune lezioni di meteorologia ipogea di Salimba, che osservando l’entrata ha fatto una previsione sullo sviluppo della grotta e tracciato mentalmente pianta e sezioni, si è messo in moto il Digger Team ®. Luciano non ha perso un secondo e ha iniziato la demolizione di un grosso macigno che ostruiva l’ingresso. Foro, Manzo ® e PEEEEM!!!! (nda: esclamazione tipica del Pietrologo).  

 

Un gruppo è poi salito per raggiungere la Rana (Gianfranco, Giovanna, Cristiana, Flavia, Carlo, Jenny,  io e Giuliano) mentre Marinella, Giulio, Luciano, Antonio, Sergio, Paolo S. e Roby sono rimasti a scavare.

L’intenzione era quella di visitare la grotta ma, a causa di uno spit poco sicuro (moto di precessione in fase di avvitaggio) e del rischio troppo alto di rovinare le corde, oltre noi stessi, si è deciso di lasciar perdere e rimandare ad una prossima volta, a patto di riarmare completamente la via.

La delusione di non essere potuti entrare è stata ampiamente compensata dalle lezioni teorico-pratiche di armo e nodi tenute da Gianfranco, accompagnate da una merenda a base di formaggio e cioccolato.

 

Tornati al campo base, è continuato il lavoro con il gruppo al completo. Ora il tunnel era molto più agevole e tale da consentire il passaggio alla maggior parte di noi.

Dentro la grotticella si lavora in 4: uno in testa scava, il secondo riempie il secchio di terra, il terzo lo passa a quello più in alto che si trova conca a basciu e viene tirato per i piedi verso l’esterno. Cricilla ha ricoperto egregiamente quest’ultimo ruolo e dalle sue risate deduco che si stesse veramente divertendo. Grande Crì!!

A fine serata lasciamo il luogo per dirigerci alle macchine e darci un’assestata per la notte di gala alla pizzeria di Perd’e Cerbu, dove ci hanno raggiunto Marina P., Giuseppe F. e Aldo. Da bravi speleologi non abbiamo potuto fare a meno di dare un’occhiata all’attrezzatura nuova di pulce portata da Marina, oltre che aver ricaricato a sbaffo le batterie del trapano, il piccolino di Giulio.

La piacevole serata si è chiusa in bellezza con una tortona per festeggiare il compleanno di Marina. La scena migliore è stata quella offerta dal figlioletto della padrona che con la sua manina delicata a mò di escavatore ha tracciato un solco sulla torta afferandone un bel pezzo, per poi mangiarlo con gusto.

Finita la sezione mangereccia un gruppo si è diretto al campo di sa crovassa mentre alcuni sono tornati a casa.

Piazzate le tende iniziamo a sparare le ultime cavolate della giornata sulle varie modalità di utilizzo di un cuscino gonfiabile (di quelli da viaggio con un buco dove infilare il collo). Vi risparmio i dettagli.

Notte sotto l’acqua ma anche sopra visto che, per una ragione di pendenze sfigate del terreno, io e Jenny ci siamo trovati un lago tra la tenda ed il sottotenda. Alle 4 di mattina abbiamo dovuto mettere in atto l’operazione “svuota lo zaino infustu che è meglio”.

Guardando gli aspetti positivi posso dire di aver provato l’ebbrezza di un materasso ad acqua e di aver imparato a non montare la tenda in cunetta.

 

Domenica, dopo la solita colazione abbondante, ci siamo diretti verso la Rolfo. I rolfini erano: Aldo, Antonio, Giuliano, Carlo, Gianfranco, Giovanna, Jenny ed io. La salita non manca mai ma questa volta molto più breve della precedente.

L’ingresso era stranamente asciutto! Ci aspettavamo una bella pozza da asciugare con le nostre tute e durante l’avvicinamento si decideva chi sarebbe dovuto passare per primo. Tutti erano orientati su Carlo che essendo alto e spugnoso avrebbe acciuppato l’acqua da bravo asciugone regino. Si è salvato in corner!

 

Percorsa la lunga galleria arriviamo al fornello. 

La corda per salire era stata cambiata da poco e rinnovato l’armo (nodo garda doppiato). Bene! Tempo guadagnato.

Abbiamo quindi proseguito verso il primo salone e da lì verso la diaclasi che ci ha portato alla sala ultra concrezionata con la volta a V rovesciata (quando Giuliano mi darà le foto le aggiungerò all’ articolo).  

Siamo dunque ritornati sui nostri passi e abbiamo ripassato il superamento del nodo in salita e in discesa grazie a Gianfranco che ci ha offerto un anticipo del corso di AI.

Tornati alle macchine ci siamo avvicinati al parcheggio della Rana dove abbiamo aspettato Luciano, impegnato anche domenica con l’esplorazione. Il pranzo è stato più che soddisfacente come al solito! Gianfranco e Luciano sono poi partiti per rientrare a Dorgali sapendo però di rincontrarci presto, tra due settimane a Santadi dove faremo un bella festaaa!

Chiudiamo la serata al bar degli arrampicatori, come di rito! 

 

Davvero un bel fine settimana, non c’è che dire! E’ stato un weekend piacevole e anche curativo visto che Giovanna, partendo con la febbre, è riuscita a guarire dall’influenza. 

Questa è l’esempio tipico di speleoterapia!

 

Grazie a tutti voi

 

 

 

 

 

 

P.S.: è d’obbligo visitare il sito http://speleocsad.blogspot.com/ . Leggete l’articolo di Gianfranco su questa uscita.

 

Leggete inoltre Lo scavo continua di Valerietta per sapere qualche dettaglio in più sulla domenica esplorativa.

 

Se volete dare uno sguardo alla puntata precedente andate all’articolo Un fine settimana da talpa.

 

Commenti
Cerca
marina  - la marina che pubblica   |2009-03-03
Non verrò in gita (io sono una marina diversa da chi scava) ma sono la sola a pubblicare i vostri meravigliosi racconti.
Dite a Giovanna di collegarsi al sito oltre che posare felice nelle foto
marina
Gianfranco the moddizzosu  - FESTA FESTAAAAA!!!!   |2009-03-03
Ragazzi, ho passato un weekend meraviglioso!! mi son divertito tantissimo e voi siete matti da legare... ecco perchè io e Lu ci troviamo così bene con voi!!! a parte la Rana tutto è andato alla grande, prossimamente
voglio rifare la Rolfo, mi è piaciuta tantissimo!! Grazie a tutti per questo bellissimo weekend!
ci vediamo tra pochi giorni a Santadi per continuare la festa!! ma che dico.. festa festa!!
jenny  - bravo tutan! ^___^   |2009-03-03
fantastico anche questo week end! quando si riuniscono piu gruppi ci si diverte sempre tanto, che bella questa evoluzione della specie! w la speleoterapia!!
Gianfranco the moddizzosu  - ma chi le ferma quelle....   |2009-03-03
....dimenticavo di aggiungere un bravissime Giovanna e Jenny che hanno superato il salto del nodo!!! le due sorelline!!
jenny   |2009-03-03
gian sei carino come al solito ma penso che, anche se non è previsto, io sarò la prima ad essere bocciata al corso di ai
cschirru  - TutanPaolo - arreccumandadì s'anima a deusu :-)   |2009-03-03
Tutti erano orientati su Carlo che essendo alto e spugnoso avrebbe acciuppato l’acqua da bravo asciugone regino.

Ma itta sesi scriendi! Ma itta sesi scriendi...
Mi che c'ho 34 anni...  

Bella descrizione, del week end intendo.
Alto sono alto, è spugnoso che non mi convince... mmmh ... cosa avrà
voluto dire???
Tutanpaolo  - spugnoso   |2009-03-03
Spugnoso perchè con la tuta in cotone avresti fatto un bel lavoro di acciuppamento. Non so se hai in mente il savoiardo secco "a tauledda" quando incontra il latte caldo. Ecco, un
effetto simile.
Dai Carlo tanto lo so che con te si può scherzare!
Antonio offriti volontario per fare la scheda tecnica della Rolfo. Ti do una zampa se vuoi!!
A proposito, Anto, se
esisti batti un tasto!
cschirru   |2009-03-03
Spugnoso fa rima con acquoso sì molto acquoso, anzi devo dire vacuo vacuo e poi buio buio molto buio... Adriana Adriana...

Vabbè va rinsavisco.

Tranquillo Paolo, se non si scherza su una spugna (per acqua, per birra,
per vino ) su cosa si scherza?
Gianfranco the moddizzosu   |2009-03-03
Jenny!!! ma scherzi? con i 50€ dell'altro giorno ti sei comprata già l'attestato di AI.. altro che bocciata! e poi dicono che non sono corruttibile! che scemenza!
Gianfranco the moddizzosu   |2009-03-03
ps... non ci crederete ma io stasera entro dinuovo in grotta! della serie.. non mi basta maiiiiii!!!
Hiroy  - Speleoterapia e asciugone regino hahahaha :D   |2009-03-03
hahahaha come sempre leggere i tuoi articoli mette a seria prova i miei poveri Lardominali, decisamente un bel fine settimana e come a detto jenny W l'evoluzione della specie più gruppi is meglio che uan .....


bocciare... corso ma come si deve anche studiare fare un esameeeee noooOOOOoooo sarò BOCCIATOOOOooooOOOOoo
Tutanpaolo   |2009-03-03
Si secondo me conviene dare una ripassatina alle cose più importanti. Infatti se vuoi sabato possiamo andare a cala mosca per fare finalmente questa famosa esercitazione. Ovviamente l'invito è esteso a chi deve
partecipare al corso o a chi vuole semplicemente rivedere frazionamento, superamento del nodo ecc.
franco  - Lo speleocronista   |2009-03-03
Complimenti Paolo per il tuo articolo ...come ti ho già detto hai un futuro come giornalista di cronaca speleo ..ci vediaamo giovedi (hai avuto modo di correggere la bozza del regolamento?)
Tutanpaolo   |2009-03-05
Era tutto in mano a cri!
Tutanpaolo  - intervista   |2009-03-03

L'Ottavio Olita del mondo carsico...allora parto con l'intervista al governatore:
-Presidente Randaccio, come stà la sua gamba? Ha qualche comunicazione da rilasciare al sistema sanitario regionale?
franco  - Intervista   |2009-03-03
La gamba và già un pò meglio ...anche se avrei preferito non rompermela in quel modo stupido ...ma sicuramente neanche in grotta!!! anche perchè la notizia di una terza gamba rotta in grotta da parte di uno
specusauro non avrebbe più fatto notizia.
Meglio i vostri articoli ...bravi tutti
ciaooo
crici  - è a studiarne ogni tanto!!!   |2009-03-03
promuovo l'uscita a calamosca che me ne devo esercitare pure io.
Salto del nodo??? Aiut, come si faaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
Robysky   |2009-03-03
devo comprarmi dei guanti più resistenti
a lavoro i miei colleghi incominciano a pensare che combatta in qualche bisca clandestina.
bravo paolo, un ottimo racconto come sempre
un abbraccio a todos
Hiroy  - sabato calamosca   |2009-03-03
Per sabato a calamosca io ci sono e quindi direi che almeno in tre ci siam, avvanti ripassoni fattevi avanti dai che c'è un po di tecnica che va rivista

presidente forza e rimettiti
Gianfranco the moddizzosu   |2009-03-03
ragazzi... calma calma.. ma quale Cala Mosca!!! siete tutti preoccupati da questo "terribbbbile" salto del nodo!! perchè invece non pensate a cosa regalarmi a Santadi? così passare indenni il prossimo esame
sarà moooooooolto più probabile!
giulio   |2009-03-04
Ciao ragazzi... cosa sono tutte queste preocupazioni per Santadi? in grotta Ci siete stati e non avete avuto nessun problema il frazionamento si passa sempre nello stesso modo cosi come si fa il cambio attrezzi ...per
il superamento del nodo bisogna fare un po' di pratica ma non e' niente di cosi trascendetale...Comunque vi suggerisco di andare a vedere i manuali speleo di marco corvo ... il link lotrovate nel nostro stesso sito...
Tutanpaolo   |2009-03-04
Giulio mercoledì vai a scavare vero? Quindi secondo te c'è qualcosa di interessante! Si sale o si scende? Non ho capito bene
giulio   |2009-03-04
Comunque io sono molto contento di voi ... State dimostrando sempre di piu' di essere speleologi... non piu' solo speleo turismo ma anche un po' di sana esplorazione....vedrete che questa vi regalerà tante
soddisfazioni..... per quanto riguarda le uscite miste con piu' gruppi e' una cosa importante. Oramai la speleologia non puo' piu' essere un isolarsi all'interno del proprio gruppo ma deve essere un confrontarsi continuo
con l'esterno c'e' sempre da imparare ed è solo cosi che si cresce....Grazie ai Dorgalesi che anche questa volta hanno fatto tanta strada per darci una mano !!!!Per quanto riguarda gli amici USC grazie anche a loro per
la loro preziosa collaborazione e un invito :il cantiere e' ancora aperto ...la grotta continua e anche se siamo ancora nella fase pessimismo e frastimmi son convinto che possa regalare delle belle sorprese quindi ......
Ciao Giulio
Gianfranco the moddizzosu   |2009-03-04
è stato un vero piacere caro Giulio, ripeto, weekend bellissimo! noi per non perdere l'abitudine eravamo a scavare anche ieri sera.... della serie.. "non ci basta mai" proprio!!
avrei una richiesta per
Paolo.. non è che hai da mandarmi un paio di foto della discesa del fornello alla Rolfo?? grazzzzie
marina   |2009-03-04
Giulio una chiusura commuovente Io invece faccio notare l'utilizzo ormai disinvolto del sito di Tutanpaolo, ha persino usato il "rispondi" nei commenti. Infatti lo spostamento del suo commento non è
un errore grafico ma la risposta al precedente. Hai visto Giulio come ci infoghiamo per cose diverse
Coraggio scava scava conquistiamo la Nuova Zelanda (battutaccia)
marina  - anche gianfranco   |2009-03-04
Ho appena scritto l'elogio a Tutanpaolo che Gianfranco si è unito agli utilizzatori del "rispondi". Bene
Gianfranco the moddizzosu   |2009-03-04
eh eh cara Marina (che forse sei l'unica Specusina che mi manca all'appello nelle conoscenze! ), il RISPONDI è utile così il discorso non si interrompe. evviva Tutanpaolo!
e ovviamente faccio i
complimenti anche a te per il bel sito, lo avete fatto rinascere, bravissimi l'importante è tenerlo aggiornato il più possibile, con qualunque cosa, eventi, foto, curiosità, ecc.. so che è pesante ma da
soddisfazioni! io mi sto impegnando tantissimo con il mio blog e i risultati si vedono
marina  - esatto!   |2009-03-04
esatto! occorre scrivere e condividere, manca un articolo sul torrentismo. Non vorrei riciclare uno dei miei, ergo occorre organizzare una uscita. A quella non potrei sottrarmi. Ma, fidati, il meglio dello specus
l'hai già conosciuto
Robysky   |2009-03-04
BRAVO ZIU GIULIO!

forza presidente!!!!
marinella   |2009-03-04
anch'io avevo l'acqua in tenda sabato notte,se vuoi l'articolo di torrentismo in tenda lo scrivo io!!!tanti auguri oh su presidenti guarisci presto che stiamo aprendo nuove grotte!Bella penna Paolo
un grazie
particolare a Luciano Gianfranco e Sergio
giulio  - Novita' fresche fresche   |2009-03-04
Stasera( io Giuseppe Frau e Piseddu) siamo rientrati nel buco e la grotta oramai ha raggiunto i 15 metri praticabili anche da me che sono un geo trippone .... siamo arrivati in un pozzo nel calcare.... che va
verso
l'alto da controllare ma che sembra sul punto di sfondarsi .... vi lascio con un po' di curiosita' visto che scriverà il rendiconto Giuseppe Frau ....Comunque non so ma sono fiducioso il pessimismo
e frastimmi non
è ancora finito ma siamo quasi riusciti a passare... Ciao a tutti giulio
Robysky   |2009-03-04
adoro i piani ben riusciti!
bravi ragazzi!
chi viene domani?
Tutanpaolo  - pozzopozzopozzo!!!   |2009-03-05
Ceee non ci posso credere, un pozzo!! Speriamo di riuscire a scendere più che a salire...non vorrei sconchiare in una fenditura poco sopra l'ingresso...sarebbe una traggggedia
Continuiamo così!
piseddu   |2009-03-05
Definire grotta quel buco mi sembra un eufemismo. Ho faticato più per fare quei 15 metri che scendere alla sala da ballo delle quarziti. Sarà forse l'età???? Se non si va nel pozzetto direi di abbandonare tutto.
E' stato comunque bello.
Ciao. Pier Paolo
giulio   |2009-03-05
abbi fede Pierpaolo vedrai che riusciamo ad entrare
Tutanpaolo   |2009-03-05
Bravo Giulio!! Non vedo l'ora di sentire i vostri racconti!
Robysky   |2009-03-05
la storia insegna, noi dobbiamo essere dei bravi scolaretti.
ricordate alle quarziti?
si puo scavare per 50 cm o per 4 m, limportante scavare!
la fortuna aiuta gli audaci
a presto
ro
Gianfranco the moddizzosu   |2009-03-05
non vi arrendete! noi a nurachi scaviamo da 2 anni....
Hiroy  - bella ragazzi   |2009-03-05
Grande Giulio & Co. stasera vogliamo il resoconto dettagliato spero anche io che il pozzo scenda o che ci sia almeno qualche altro ramo che almeno porti al cuore della montagna dai dai scavareeeeeee
ho divento Attila,
flagello di Dio A come atrocità,
doppia T come terremoto e traggedia,
I come ira di ddio,
L come lago di sangue,
A come adesso vengo e ti scavo la grotta !!!
Robysky   |2009-03-05
hihi
jenny   |2009-03-05
evvivaaaaaaaa!!!! speriamo bene! ma domenica si va?
giovanna   |2009-03-09
Complimenti a Paolo per il racconto divertente di questo we!
Nei prossimi ne vedremo delle belle, magari una meravigliosa sala concrezionata
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti!

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Marzo 2009 02:00
 


Copyright © 2019 Centro Studi Ipogei SPECUS. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.